Copertina

Sulla soglia
dell'infinito

Sussidi liturgici

 

PREGHIERA

PER L'ADORAZIONE NOTTURNA

Indicata per la notte del Giovedì Santo

Settimana Santa

 

Notte di preghiera. Seguiamo un'antica tradizione della Chiesa che accompagna la vicenda di Gesù: Egli, dopo aver istituito l'Eucaristia, si ritirò coi suoi a pregare. Fu così che si preparò al dono di se stesso.

 

Meditazione e contemplazione dei simboli del pane e del vino per alcuni istanti.

 

  • Signore, che gesto di generosità e che grande dono il tuo!

  • Che grande desiderio avevi di esserci accanto e di essere nostro cibo!

  • Signore, ti doni per noi. Ti metti alla portata delle nostre mani, ma sempre velato dal mistero perché nessuno ti manipoli.

  • Prendete e mangiate.... Dacci, Signore, una grande fame di te.

 

Siamo tanti quelli che ci diciamo i tuoi discepoli eppure ti lasciamo da parte..., dimenticato. Tu non ti dimentichi di noi. Questa notte ci ricordi:

"Non ci sia in mezzo a te un altro dio e non prostrarti a un dio straniero;
sono io il Signore tuo Dio che ti ha fatto uscire dal paese d'Egitto;
se il mio popolo mi ascoltasse, se Israele camminasse per le mie vie!
Li nutrirei con fiore di frumento". (Sal 80).

 

TEMPO DI SILENZIO

 

Meditazione e contemplazione di Gesù che prega nell'orto degli Ulivi .

 

 

Guarda bene. Osserva il tuo Signore mentre prega. È in dialogo con il Padre suo. Avverte profondamente la sua umanità. Vede avvicinarsi tutto quello che lo aspetta. Suda. Suda sangue. Sopporta una lotta interiore. E dice:

"Se è possibile, che passi da me questo calice".

"La mia anima è triste".

 

Si sente crollare addosso tutto...

 

Come capita a te, a me, a tanti uomini e donne che sentono il peso della responsabilità e si trovano senza forze, abbattuti, in continua contraddizione, stanchi di seguire il Maestro...

 

Gesù, però, sa dove attingere forza: dal Padre suo.

Gesù sceglie la strada che ha uno sbocco: la preghiera.

E sente di essere amato dal Padre; per questo ha la forza per spendersi totalmente per lui.

 

Mentre Gesù è combattuto nel suo interno tra il scegliere la volontà del Padre o abbandonare tutto, gli amici dormono. Si è circondato di amici che all'ora della verità non l'aiutano: dormono.

L'appoggio di Gesù non sono i suoi. L'unico appoggio che Gesù ha è il Padre.

Sente che è vera, tremendamente vera, la preghiera del salmo:

"L'aiuto mi viene dal Signore che ha fatto il cielo e la terra".

 

Magari anche tu hai avuto momenti come questo di Gesù, momenti duri nella vita… magari li stai vivendo adesso. Sei ricorso agli amici, e ti hanno dato una mano..., ma tu sai bene che, alla fine, la decisione e l’ultima parola è quella che dici tu, quella che tu dai nella solitudine del tuo cuore, alla presenza del Dio vivo.

 

In questa notte di preghiera, quando il sonno ti opprime, quando provi la tentazione dei discepoli di andare a dormire per la stanchezza, per l’ora..., in questa notte di preghiera, in compagnia di Gesù, poniti delle domande come queste:

  • Quando prego? Che dialogo ho con il Signore?

  • La preghiera per me è un dovere o è qualcosa di naturale che mi sgorga dal cuore perché Dio è al centro del mio cuore?

 

TEMPO DI PREGHIERA

 

Mentre i discepoli dormivano, Lui, in dialogo col Padre suo, ha detto si alla volontà di Dio, sì a perdere la vita, sì a non essere nulla, sì alla croce, sì a tutte le difficoltà, sì all'amore che aveva predicato.

 

L'amore non è fatto di parole: l'amore è fatto di gesti di donazione.

 

Ecco: ha lasciato che lo prendano. Sa molto bene qual è il prezzo. Ma sa anche qual è il prezzo dell'amore.

Tutto quello che è donato per amore non fa alcun male.

Tutto quello che si dona per amore non si perde, benché si perda la vita.

L'amore non ha niente a che vedere con l'egoismo.

L'amore non fa nessun calcolo.

L'amore unicamente dà.

 

Mentre Lui si consegna, quelli che si ritengono suoi amici si disperdono e lo lasciano solo.

L'ora della verità è dura. La verità bisogna affrontarla da soli.

L'ora della verità è di pochi amici.... Le decisioni vanno elaborate nel cuore.

Tu puoi dormire o puoi entrare nel cuore e vegliare e pregare...

Tu puoi dormire o puoi domandarti che cosa fai nella vita, che cosa ne fai della tua vita, che cosa fai con la tua vita, a chi e come consegni la tua vita...

 

TEMPO DI PREGHIERA

 

INTENZIONI DI PREGHIERA

 

  • Per quelli che vivono adorando idoli...

  • Per quelli che sanno inginocchiarsi...

  • Per quelli che non ascoltano la voce di Dio...

  • Per quelli che vivono abbandonati ai suoi capricci...

  • Per quelli che non sanno pregare...

  • Per quelli che non vogliono la croce come compagna...

  • Per quelli che dormono invece di prendere decisioni... 

Per quelli che non sanno amare...

  • Per quelli che vivono solo per se stessi...

  • Per quelli che sacrificano la sua vita in silenzio...

  • Per quelli che muoiono per gli altri...

  • Per quelli che fuggono davanti alla dura realtà...

  • Per quelli che si nascondono nella notte per non farsi vedere...

  • Per quelli che hanno paura di dire la verità...

  • Per i volubili di cuore...

  • Per quelli che trascinano la loro vita senza prendere posizione...

  • Per quelli che sprecano la loro vita...

  • (Esprimi una tua intenzione)

 

Concludiamo la nostra preghiera con le parole che ci ha insegnato Gesù:

Padre nostro...

 

Venerdì Santo - Gesù sulla croce

 

 

 

Lasciamo ora il passo al cuore della riflessione del Venerdì Santo che è la Passione del Signore, passione che continua oggi ad essere una realtà in molti uomini e donne del nostro mondo. Le forze del male continuano ad agire. Ma il trionfo sarà dell’Amore di Dio.

 

 

 

 

 

[Inizio pagina]