CERCARE CRISTO PER VIVERE IN LUI

 

Ci sono tanti modi, tanti atteggiamenti, per incontrare Dio.

Anche se Dio in fondo può esserti completamente sconosciuto, seppur dopo anni di rassicurante stazionamento parrocchiale… “Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei?”

Non basta sapere che in un preciso posto del mondo e in un determinato periodo storico dell’umanità Gesù sia nato;

non basta sapere che ogni anno in molti posti del mondo si festeggi questa nascita…

Dobbiamo fare noi un cammino in prima persona.

Un cammino faticoso;

un cammino pieno di dubbi;

un cammino pieno di speranze;

un cammino pieno di paure;

un cammino che spesso non ci sembra un cammino in avanti nel pensiero del mondo;

un cammino dentro di noi;

un cammino fuori di noi.  

“Abbiamo visto spuntare  la sua stella, e siamo venuti per adorarlo…”

E, come se non bastasse, la nostra guida a volte appare ma a volte scompare anche.   

Una cosa è da chiarire: O lo ricerchi come i Magi o come Erode.

C’è una ricerca di Cristo per accrescere la vita  e c’è una ricerca di Cristo per accrescere il proprio ego. O per adorare la vita o per spegnere la vita…  

La Luce o le tenebre. Sai, non basta vedere, bisogna muoversi, muoversi dalle proprie convinzioni.

Ancora oggi Dio sa stupirci;

ancora oggi Dio non si lascia addomesticare dai potenti e dalle loro soluzioni “logiche” e politicamente corrette. Chi cerca Dio nella verità sa che può ritrovare tutte le proprie convinzioni ribaltate…Chi cerca Dio nella menzogna pretende di ribaltare il pensiero di Dio.

Quanti Erode oggi affollano i nostri tempi moderni.

Mi rendo conto sempre di più che la presenza di Cristo nelle nostre società può essere fonte di turbamento e preoccupazione…

“All'udire queste parole, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme.”        
  Già, il mondo vorrebbe Gesù tranquillamente “recintato” in un bel quadretto con casetta bue asinello…

Troppo scomodo poi pensare che Cristo entri nel mondo come Re, quale è!

Troppo scomodo pensare che Cristo si interessi di famiglia, di sessualità, di aborto, di lavoro…:

Che Cristo ami l’umanità;

Che Cristo si interessi all’uomo!

Chi trova Cristo sa che non trova un pensiero natalizio…

Questo lo sa bene Erode che fa decisamente bene a preoccuparsi,

perché la venuta di Gesù corrisponde alla fine del suo regno malvagio.

Magari noi cristiani non ne abbiamo la consapevolezza:

su questo aspetto penso che dobbiamo crescere ancora molto.

Assumere appieno la coscienza che il ruolo del testimone, di colui che ha incontrato Cristo nella propria vita, è dire la “Verità sui tetti”!  

Capite bene, non è decisamente questione di posizione di seggi in Parlamento, di schieramenti politici: I Magi vengono da molto lontano eppure…

Lo trovano.

Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire da loro con esattezza il tempo in cui era apparsa la stella e li inviò a Betlemme dicendo: «Andate e informatevi accuratamente sul bambino e, quando l’avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch’io venga ad adorarlo”.

Erode le tenta tutte, è molto scaltro, ha degli argomenti molto seducenti, convincenti, ripieni di apparente bontà… Facci caso, Erode per la sua perversa affannosa ricerca di Cristo si serve sia della scienza degli scribi sia della sapienza dei Magi…

No, non è strano che il male cerchi di “usare” anche un “apparente bene”.

Che ammaestramento per i giorni nostri questo Vangelo, come è sempre attuale la Parola di Dio.

 Anche nel fare il bene c’è bisogno dello Spirito Santo, che ci aiuti a discernere…

I pensieri più infami si vestono sempre di meravigliosi abiti lucenti.

Non ho mai sentito in vita mia il male che si presenta come male, mai! 

“Al vedere la stella, essi provarono una grandissima gioia. Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, e prostratisi lo adorarono”

L’incontro dell’uomo con Dio è gioia. Il profumo dell’incontro vero con Dio è la gioia.

La gioia ti fa capire che Colui che cercavi è dentro di te. Colui che cercavi una volta trovato E’ in te! Dentro di te nella sofferenza; dentro di te nel perdono; dentro di te a lavoro; dentro di te sempre!

E nasce spontanea come un fiore… “Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra”. L’offerta del cuore. I nostri scrigni si aprono e offrono al Creatore la creatura.

La vita che diviene donazione a Dio attraverso il prossimo.

Non c’è più un limite, un confine umano, quando l’Uomo accoglie Dio.

In Dio perdi la cognizione del limite del tuo corpo e dei tuoi bisogni.

Tutto è amore.  

“Avvertiti poi in sogno di non tornare da Erode, per un'altra strada fecero ritorno al loro paese.” 

Questi uomini ritornano ai loro paesi, alle loro occupazioni di sempre ma…

per un’altra strada. Questo incontro cambia le loro strade. La conoscenza di Dio, l’Incontro con Dio ci cambia nel profondo. L’aver visto il posto, il “dove” di Gesù cambia…

Cambia la vita se questo “dove” è il nostro cuore! 

                 Servo inutile.